×

Un gioiello senese solo oggi visibile: la chiesetta rinascimentale della Madonna delle Nevi

05 Ago 17

Nella visita al centro storico di Siena diventa difficile immaginare che nel cuore della città con le architetture gotiche, vi si possa trovare invece uno dei più preziosi esempi di arte rinascimentale. Incamminandosi in via Montanini, dopo aver lasciato da pochi metri Piazza Salimbeni, si trova lachiesetta della Madonna delle Nevi. Nella città del Palio, l’edificio è un raro esempio nel suo genere, un ambiente intimo. Fatta costruire dal vescovo Giovanni Chinugi, primo presule della nuova diocesi di Pienza, istituita dal suo amico fraterno Pio II, la chiesetta sorge su Via Montanini, antico tracciato della Via Francigena, e terminata nel 1477.

foto-05-08-17-13-52-10

L’aspetto della chiesetta si mostra “a tempietto” seguendo uno stile che avrà molta fortuna nella seconda metà del Quattrocento a Siena. Non si conosce con esattezza l’autore della chiesa, nata come cappella gentilizia della famiglia Chinugi.

Se già l’esterno dell’edificio denota particolare eleganza, l’interno colpisce per la sua affascinante semplicità; sull’unico altare della chiesa è conservato uno dei capolavori della pittura senese del Quattrocento. La Madonna delle Nevi, il cui culto era presente a Siena, fu raffigurata in una mirabile tavola datata 1477 ed eseguita dal noto pittore Matteo di Giovanni.

Artista particolarmente sensibile alle novità rinascimentali, così come si può dedurre dall’attenzione alla resa prospettica del pavimento e del trono, vi è raffigurata la Vergine tra San Pietro, Giovani Evangelista, Lorenzo e Santa Caterina da Siena. Al di sopra del trono della Madonna, due angeli reggono due palle di neve, allusione al titolo con cui si onora la madonna il 5 di agosto, quando si ricorda il miracolo della neve a Roma nel 352 per la costruzione della Basilica di Santa Maria Maggiore. il dipinto di Matteo di Giovanni si pone come una delle più delicate composizioni dell’artista marchigiano che con uso sapiente della foglia d’oro nelle aureole e nella veste della Madonna, riuscì a conferire una pacata luminosità a tutta la composizione.

Per chi si trova a Siena è un’occasione assolutamente da non perdere poichéla chiesetta è aperta solo oggi al pubblico con ingresso gratuito; nel pomeriggio vi sarà la celebrazione di una messa e alle ore 18:00 un concerto per violino solo di Leonardo Ricci.


Michele Busillo

Guida turistica di Firenze e Siena

Category:
Arte Siena
This post was written by michelebusilloadmin
  • Per conoscere le mie tariffe cliccare qui. Per personalizzare l'itinerario contattatemi a

    info@guidaturistica-michelebusillo.com