×

La “madonna nuova” di Giotto nella Maestà di Ognissanti agli Uffizi

01 Nov 18

 

Una Madonna, una madonna con un corpo, è quella che accoglie il visitatore nella Sala 2 della Galleria degli Uffizi.

La figura realizzata da Giotto, il primo pittore moderno secondo la storiografia artistica, è impastata con un colore terragno che richiama le sfumature ocra delle case in pietra forte di Firenze, plasmata in un solido volume che emerge – dolce ma decisa – dal primo trono propriamente prospettico, una raffinata architettura gotica concepita dal pittore fiorentino guardando i giochi di colore e di luce che Arnolfo di Cambio realizzava, pressoché negli stessi anni, con tessere a mosaico sulla lunetta del portale centrale del Duomo. Proprio lì un’altra Madonna da una corporeità prepotente, quella dagli occhi di vetro, accoglieva i fedeli nella nuova cattedrale cittadina. 

Dopo Giotto la storia della pittura in Occidente non sarebbe stata più la stessa. La Maestà di Ognissanti ce lo ricorda ogni volta che si visita gli Uffizi e si resta attratti da quel corteo di santi che, per piani sovrapposti, converge la sua attenzione verso di lei. 


Michele Busillo

Guida turistica di Firenze e Siena

This post was written by Michele Busillo
  • Per conoscere le mie tariffe cliccare qui. Per personalizzare l'itinerario contattatemi a

    info@guidaturistica-michelebusillo.com