×

La sacralità dell’oro nell’Assunzione della Vergine di Vecchietta

15 Ago 18

La profusione di oro è quanto decora la pala d’altare di Lorenzo di Pietro, detto il Vecchietta, raffigurante l’assunzione della Vergine per il Duomo di Pienza, facente parte assieme alle altre quattro pale d’altare ancora ivi presente, della decorazione delle cappelle di questa chiesa che, si ricordi, fu voluta da Pio II in forme monumentali e fu realizzata su progetto di Bernardo Rossellino tra il 1459 e il 1462 sul luogo di una più antica pieve che era dedicata a Santa Maria.

Nell’iconografia di quest’opera, la cui carpenteria richiama la forma a timpano della stessa Cattedrale, appare anche la figura di Santa Caterina da Siena, una delle prime rappresentazioni “ufficiali” della santa di Fontebranda dopo la sua canonizzazione.


Michele Busillo

Guida turistica di Firenze e Siena

This post was written by Michele Busillo
  • Per info su preventivi per i gruppi, o per personalizzare l’itinerario contattatemi a:

    info@guidaturistica-michelebusillo.com - +39 3332591526