Visita guidata Basilica Santa Maria Novella

visita basilica santa maria novella
  • Piazza Santa Maria Novella

  • Facciata Santa Maria Novella

  • Croce di Giotto

  • Affreschi del Ghirlandaio

  • Cappellone degli Spagnoli

  • Affreschi Paolo Uccello

  • Chiostro grande

Durata del tour: 2 ore

Livello di difficoltà: basso

Accessibilità disabili: sì

Adatto ai bambini: sì

dislivello: 10 metri

 

Altre importanti info in fondo alla pagina (o cliccare qui)

Basilica Santa Maria Novella, tesoro del Rinascimento fiorentino

La visita alla Basilica di Santa Maria Novella è uno straordinaria immersione nello splendore del Rinascimento fiorentino. il complesso, uno dei tre più importanti a Firenze per spiritualità e arte assieme al Duomo e alla Chiesa di Santa Croce, permette di apprezzare capolavori assoluti della storia dell’arte italiana, del periodo del Rinascimento in particolare. Con un percorso di 2 ore ci immergeremo nelle bellezze custodite all’interno della chiesa, come la Trinità di Masaccio e il Crocifisso di Giotto, vedremo il bellissimo Chiostro Verde, con le pitture di artisti come Paolo Uccello, visiteremo poi l’affaacinante spazio del Cappellone degli Spagnoli, per poi entrare nello spazio del Refettorio, dove vedremo qui le fantastiche pitture conservate di Paolo Uccello con i misteriosi e intriganti affreschi delle Storie della Genesi, e concluderemo con la visita del maestoso chiostro grande, tutto affrescato con Storie di San Domenico e altri domenicani, e poi con il disiorentante spazio del dormitorio.

visita basilica santa maria novella

Natività della Vergine, Domenico Ghirlandaio

Cominceremo la visita della Basilica di Santa Maria Novella dall’esterno, ammirando la sua bella facciata. Una delle creazioni più eleganti del Rinascimento fiorentino, la facciata della chiesa è uno dei capolavori dell’architetto Leon Battista Alberti, personalità insigne della storia dell’architettura italiana. Il grande studioso infatti, che teorizzò in un trattato gli studi sulla prospettiva del Brunelleschi, realizzò una facciata che si ammira per l’alto livello di armonia raggiunto.

Oltre al magnifico esempio di architettura, quello che andremo a scoprire su questa facciata sono alcuni simboli che sfuggono ad uno sguardo superficiale, come l’emblema del mercante che commissionò la decorazione.

assieme vedremo anche alcuni elementi messi in relazione a studi astronomici, compiuti presso il convento di Santa Maria Novella da Egnazio Danti. Sebbene questo sia un nome poco conosciuto ai più, vedremo come il ruolo di questo personaggio ha cambiato per sempre il nostro modo di concepire i giorni del calendario…

Dall’esterno sarà allora arirvato il momento di avvicinarci all’ingresso. nel farlo oltrepasseremo un bellissimo recinto marmoreo, tutto contornato da archi molto profondi detti avelli. Queste antiche sepolture furono usate nel corso del tempo per riporre i corpi dei defunti che in vita furono particolarmente legati alla Basilica; tra questi, troveremo anche l’antica tomba di un pittore molto noto del Rinascimento. Resterai divertito dall’aneddoto che che si cela dietro agli avelli e che fa parte ancora oggi di un tipico modo di dire fiorentino.

Varcata la soglia di ingresso rimarrai stupito dallo spazio solenne e elegantemente scandito da una selva di colonne ed archi a sesto acuto, forse l’esempio più propriamente compiuto di architettura gotica a Firenze.

Partendo nella visita dal fondo vedremo gli altari con le imponenti pale d’altare dipinte dalla seconda metà del Cinquecento per rinnovare l’originaria decorazione pittorica della chiesa.

Tra i vari altari raggiungeremo quello dove, non molti anni fa, è stata rimessa in luce uno degli affreschi capolavoro assoluto della pittura del Rinascimento: la Trinità di Masaccio. Dipinta dal pittore pioniere della prospettiva pittorica fiorentina, l’opera un caposaldo di tutta la storia dell’arte, simbolo com’è dello sviluppo prospettico di profondità.

tour firenze a piedi

Interno della Basilica di Santa Maria Novella

visita basilica santa maria novella

Chiostro verde, Basilica di Santa Maria Novella

Proseguendo verso l’altare maggiore, ammirerai da vicino al centro della navata un’altra opera cardine della storia dell’arte: la Croce dipinta di Giotto, un tempo conservata sempre a questo livello della chiesa ma posizionata su una struttura che un tempo arredava la chiesa; la sua scomparsa si deve a un evento storico molto specifico.

Seguendo con la visita della Basilica di Santa Maria Novella, una delle esperienze artistiche più belle che potrai mai avere a Firenze sarà la vista delle alte pareti della cappella maggiore, tutte magnificamente affrescate da Domenico Ghirlandaio con le Storie di Maria e di San Giovanni Battista. I registri su cui sono disposti gli episodi salienti dei due personaggi sono una testimonianza fondamentale di tutta la pittura del Rinascimento, in cui l’artista profuse tanti sforzi e tecnica, al punto che quello che avrai davanti agli occhi può essere a tutti gli effetti considerato il suo massimo capolavoro.

Il mistero del patriarca greco sepolto qui

Dopo aver ammirato le elegantissime figure del Ghirlandaio, vedremo dove riposano le spoglie di Giuseppe II, patriarca di Costantinopoli nel Quattrocento. Ma se la tomba del religioso è una delle numerose di questa chiesa, la strana presenza di un patriarca ortodosso in un edificio cattolico è una circostanza alquanto rara: scopriremo insieme la ragione di questa insolita presenza.

Accederemo al primo chiostro del complesso, quello immediatamente collegato alla chiesa, detto il “Chiostro verde” per l’utilizzo del verde come colore prevalente degli affreschi che decorano quest’ambiente. Prima di andare oltre non può mancare un giro dell’intero quadriportico per contemplare la visione del chiostro della sua vegetazione e della inaspettata atmosfera di pace che si respira a pochi metri dal quotidiano trambusto della città le cui secolari pareti di quest’ambiente sembrano miracolosamente tenere lontane.

Dal Chiostro verde si accede a una degli spazi più suggestivi di tutto il complesso: il Capellone degli Spagnoli. Quest’ambiente, un tempo Sala capitolare dei frati domenicani, conserva oggi un ciclo di affreschi di rara bellezza, realizzato nella seconda metà del Trecento per celebrare il ruolo dell’Ordine nella rievangelizzazione di fedeli minacciati dalle correnti eretiche, così come per enfatizzare la centralità dei domenicani nelle conoscenze teologiche, come mostrato dal grande affresco con San Tommaso d’Aquino in cattedra; le figure di tre uomini in atteggiamento meditativo ai suoi piedi, assieme alle Arti liberali rappresentate ognuna con un simbolo davvero curioso — così come i cani maculati che azzannano dei lupi dipinti sulla parete opposta — preludono una profondità affascinante di significati che scopriremo insieme.

La nostra visita a Santa Maria Novella prosegue con la visita del Refettorio, antico luogo di riunione e conviviali per i frati domenicani, oggi ricovero per alcuni dei dipinti più misteriosi del Rinascimento fiorentino: le Storie della Genesi affrescate dal pittore Paolo Uccello e qui oggi conservate, dopo il loro distacco dal Chiostro verde.

tour firenze a piedi

Trinità, Masaccio

Piazza della Signoria

Storie della Genesi, Paolo Uccello

Le figure rappresentate sotto una luce insolita, con la presenza ‘doppia’ di elementi riferiti alla salvezza dell’uomo dopo il Giudizio universale, hanno a che fare, come avrai modo di scoprire con un evento storico importante che ebbe luogo a Firenze negli anni in cui l’artista realizzava nel Chiostro verde queste immagini.

Ultima tappa della nostra visita del complesso della Basilica di Santa Maria Novella sarà il Chiostro Grande, uno spazio enorme, largo ben sessanta metri per lato, dove gli artisti del cinque e Seicento hanno affrescato le storie di Cristo in parallelo con scene della vita di San Domenico.

Un inebriante caleidoscopio di immagini e di storie e quanto contemplerai con una visita guidata della Basilica di Santa Maria Novella, un’esperienza inaspettata di meravigliose immagini e arte che ancora sono custodite a pochi metri da dove la vita e il caos continuano a scorrere.

Informazioni importanti sul tour (cliccare qui)

Questo tour, che si intende come tour privato e quindi non a raccolta, può essere prenotato anche in combinazione con gli altri tour e trekking disponibili su Siena e Firenze, consultabili nel Menu.

L’attività che qui si propone è un tour privato per individuali o comitive organizzate con un’agenzia turistica, non è quindi un tour a raccolta; ciò vuol dire che si tratta di un tour che viene effettuato solo su richiesta e può essere personalizzato per ora d’inizio, luogo d’incontro e durata, a seconda delle esigenze del cliente.

 

Durata visita guidata Basilica Santa Maria Novella

La durata della visita guidata è di 2 ore.

Costi della visita guidata

Il costo per una visita guidata privata di 2 ore è di 110,00 € (prezzo in totale e non a persona). Queste tariffe sono applicate per gruppi fino a 9 persone. Per i gruppi maggiori di 9 persone consultare la pagina delle tariffe. Il pagamento del tour può essere effettuato dopo la visita guidata con carta, bonifico o contanti.

Noleggio radio obbligatorio da 6 persone in poi

Dalle 6 persone in poi, per facilitare l’ascolto delle spiegazioni e assicurare il distanziamento sociale all’aperto, è strettamente consigliato il noleggio di dispositivi radio con trasmittente che assicurano il perfetto ascolto delle spiegazioni della guida anche a distanza; essendo questa una visita guidata svolta in gran parte del tempo all’interno del complesso di Santa Maria Novella, il noleggio delle radio è obbligatorio a dalle 6 persone in poi. La prenotazione del servizio è effettuata dalla guida nel momento in cui viene richiesta la visita guidata, ma il costo del noleggio, che è di 1,00 € a persona, è a carico del cliente e può essere saldato direttamente alla guida che poi si incaricherà di pagare il fornitore.

Gli accompagnatori o docenti delle scolaresche non pagano il noleggio della radio.

Il tour può essere prenotato scrivendo una mail o telefonando o messaggiando la guida (anche tramite Whatsapp o Telegram) per verificare la disponibilità per il giorno desiderato.

Orari di apertura Basilica Santa Maria Novella:

Da lunedì a giovedì

 

Da Aprile a Giugno inclusi

9:30-17:30
Da luglio a Settembre inclusi9:30-17:30
Da Ottobre a Marzo inclusi

9:30 – 17:00

 

Venerdì 
Da Aprile a Giugno inclusi11:00 – 17:30
Da Luglio a Settembre inclusi

11:00 – 17:30

Da Ottobre a Marzo inclusi

11:00 – 17:00

 

Sabato e prefestivi religiosi

 
Da Aprile a Giugno inclusi 9:30 – 17:30 
Da Luglio a Settembre inclusi

9:30 – 17:30

Da Ottobre a Marzo inclusi

9:30 – 17:00

 

 

Domenica e festivi religiosi

 
Da Aprile a Giugno inclusi 13:00 – 17:30
Da Luglio a Settembre inclusi

12:00 – 17:30

Da Ottobre a Marzo inclusi

13:30 – 17:00

 

Gli orari di apertura potrebbero subire delle variazioni per eventi o celebrazioni particolari, pertanto si consiglia sempre di consultare la sezione dedicata del sito ufficiale del Complesso di Santa Maria Novella.

 

Prezzi biglietti Basilica Santa Maria Novella

 

Biglietto intero

Adulti

€ 7,50

Biglietto ridotto

Minori dagli 11 ai 18 anni non compiuti (dietro esibizione di documento d’identità)

 

€ 5,00

 

 

 

 

 

Biglietto gratuito

Residenti nel Comune di Firenze (tenuti ad esibire documento di identità)

Bambini fino a 11 anni non compiuti 

Disabili, e qualora ne avessero necessità, ai loro accompagnatori 

Membri di ordini o congregazioni religiose e clero diocesano

 

Accompagnatori di scolaresche o gruppi (1 ogni 15 membri)

Guide turistiche Italiane

(che sono tenute ad esibire il relativo tesserino)

Membri ICOM, ICOMOS e ICCROM

 

Giornalisti

 

 

Il prezzo del biglietto d’ingresso alla Basilica di Santa Maria Novella non è incluso nella tariffa del tour.

 

Modalità accesso alla Basilica di Santa Maria Novella per comitive

Il numero massimo di persone ammesse per gruppo accompagnato da guida all’interno del complesso di SantaMaria Novella è di 24 (guida esclusa).

 

La guida non fornisce servizio di trasporto privato. 

Per info sui biglietti dei musei, prenotazione del tour, o per avere il contatto di un driver autorizzato che fornisca il servizio privato di transfer, scrivere a:

info@guidaturistica-michelebusillo.com, anche tramite Whatsapp o Telegram 

Torna alla descrizione dell’itinerario

Come raggiungere Firenze? (cliccare qui)

In auto

Raggiungibile mediante l’Autostrada A1 (uscita Firenze Scandicci e da lì proseguire verso il centro, raggiungendo la zona della stazione di Santa Maria Novella, dove è presente un parcheggio sotterraneo multipiano (raggiungibile solo per i veicoli con motore da EURO 6 in poi). Dal sottopassaggio della stazione la Piazza di Santa Maria Novella è raggiungibile in pochi minuti. Come alternativa più economica al parcheggio sotterraneo c’è il parcheggio di Piazzale Montelungo (sempre a pagamento). Un’ottima alternativa al parcheggio dell’auto nei pressi del centro storico è quella di lasciare il veicolo al parcheggio di Villa Costanza e da qui prendere la linea del tram T1 che impiega circa 22 minuti per raggiungere la Stazione di Santa Maria Novella. La linea T1 ha fermate sia prima e sia dopo la stazione di Santa Maria Novella che possono essere comode per raggiungere un eventuale alloggio. Per maggiori info sugli orari e le fermate della Tranvia cliccare qui

 

Con linee autobus private

Esistono collegamenti di linee private per raggiungere Firenze, come ad esempio Italbus e Flixbus che raggiungono la Stazione della Tranvia di Villa Costanza; da quest’ultima la linea del tram impiega circa 22 minuti per raggiungere la stazione di Santa Maria Novella. Per maggiori info sugli orari della Tranvia cliccare qui

 

In Aereo

Firenze è raggiungibile in aereo tramite l’Aeroporto Amerigo Vespucci. Da qui il centro storico è collegato:

 

Con la Tranvia

La linea T2 della Tranvia collega l’Aeroporto di Firenze con il centro e arriva in Piazza dell’Unità italiana. Per maggiori info sugli orari della Tranvia cliccare qui

 

Con servizio Taxi

Contattabile ai numeri +390554643159 al +390554242 oppure sul sito cliccando qui.

 

In treno

Firenze può essere raggiunta in treno con il servizio di Trenitalia. A seconda anche delle esigenze di alloggio, si può arrivare a Firenze Santa Maria Novella, Firenze Rifredi o Firenze Campo di Marte. Con le linee regionali poi Firenze è raggiungibile anche dalle altre città della Toscana. 

 

Gruppi organizzati con bus turistico

Per i gruppi organizzati/comitive con bus turistico, ci sono punti di discesa e risalita dei passeggeri nel centro urbano di Firenze (per visualizzare i punti di discesa e risalita all’interno della mappa, cliccare qui). I bus turistici sono soggetti al pagamento di una tariffa di checkpoint (maggiori info cliccando qui).

 

In camper

I camperisti trovano parcheggi per i Camper (solo alcune di queste attrezzate) in Via delle Porte Sante, in Piazza Vittorio Veneto, in Viale Abramo Lincoln, in Via Luigi Castaldi, in Largo Alcide De Gasperi, presso il Florence Scandicci Park (quest’ultima collegata con il centro con la fermata della Tranvia Nelli-Torregalli). Per maggiori info sulle aree Camper attrezzate nei dintorni di Firenze cliccare qui.

Torna alla descrizione dell’itinerario