Tour di Montalcino e Sant’Antimo

tour montalcino sant'antimo
  • Centro storico di Montalcino

  • Palazzo dei Priori

  • Complesso di Sant’Agostino

  • Fortezza di Montalcino

  • Cantina di Brunello

  • Abbazia romanica di Sant’Antimo

  • Centro storico Colle di Val d’Elsa

Durata del tour: 5 ore
Difficoltà: media
Adatto ai bambini: sì
Accessibilità per i diversamente abili: no camminamento Fortezza Montalcino
Dislivello: 70 metri
Ulteriori info in fondo alla pagina

Alla scoperta di Montalcino e della vicina Abbazia di Sant’Antimo

Il tour di Montalcino e dell’Abbazia di Sant’Antimo ti porta a conoscere uno dei territori della Toscana che hanno fatto grande il nome di questa regione nel mondo. Attraverso un percorso tra arte ed enogastronomia, andremo a scoprire le eccellenze di questa terra; Montalcino è un suggestivo borgo della provincia di Siena che sorge a 564 metri sul livello del mare, patria di uno dei vini più apprezzati al mondo: il Brunello.

Attraverso un tour delle pittoresche viuzze del borgo, iniziando da Piazza Cavour, vedremo le piccole botteghe che ancora popolano il centro. Arrivando in Piazza dei Priori, si avrà modo di apprezzare uno degli antichi edifici che qui si è conservato: il Palazzo dei Priori.

Sede degli uffici amministrativi della cittadina, l’edificio si distingue per essere un palazzo medievale che conserva, sul lato della torre, numerosi stemmi in pietra che sono il segno del passaggio di generazioni di amministratori nel corso della secolare storia di Montalcino.

tour montalcino

Palazzo dei Priori

Arte e vino

Arrivando poi in Piazza Garibaldi, vedremo una bella opera d’arte contemporanea che è costituita dalle mattonelle decorate con disegni di autore; questa sorta si murales va accrescendosi, di anno in anno, con la presenza di nuove mattonelle che celebrano le edizioni del Benvenuto Brunello, l’evento in cui, all’inizio di ogni anno, si stappano le bottiglie del vino Brunello prodotto ben cinque anni prima – come prevede il disciplinare. Da Piazza Garibaldi andremo a visitare la Chiesa di Sant’Egidio – una delle più antiche e suggestive di Montalcino – che al suo interno conserva, oltre ad opere d’arte della scuola senese, anche una cosa molto particolare che, come vedremo assieme, non si ritrova in nessuna altra chiesa del territorio. Dalla Chiesa di Sant’Egidio, il nostro tour di Montalcino e Sant’Antimo prosegue con la visita del Complesso di Sant’Agostino.

Il Complesso di Sant’Agostino e la Fortezza

L’edificio ospita il Museo Civico Diocesano, che conserva importanti esempi di pittura e scultura medievale e moderna di artisti toscani. Nella sezione archeologica poi è dove i reperti e le ricostruzioni grafiche permettono di ripercorrere – in un allestimento particolarmente evocativo – le tracce degli antichi insediamenti sul territorio, datati sin dall’epoca preistorica. Entrando poi all’interno della Chiesa di Sant’Agostino – edificio oggi sconsacrato – potremo ammirare i raffinati affreschi del Trecento, alcuni dei quali realizzati dal pittore senese Bartolo di FrediDal Museo ci sposteremo poi verso la Fortezza, imponente costruzione militare che, al di sopra di una rupe rocciosa, domina il borgo; oggi la fortificazione è sede di una raffinata e fornita Enoteca dove gli amanti del vino potranno degustare un calice di una buona annata di BrunelloDai locali dell’Enoteca, situati al pian terreno dei bastioni, è possibile salire ai livelli superiori, arrivando fin sopra il camminamento della mura; da qui potrai godere di un panorama mozzafiato in cui si può vedere quasi tutta la zona della Val d’Orcia ad est, le prime colline della Maremma ad ovest, fino a intravedere, verso nord, la città di Siena.

Dopo la visita del borgo di Montalcino, sarà il momento della pausa pranzo: quale migliore occasione di questa per andare a visitare una delle cantine che si trovano in questo territorio, patria del Brunello? Con un breve tour, dalle vigne agli ambienti che custodiscono le botti di rovere selezionato, avrai modo di conoscere l’affascinante storia di questo vino e ogni fase della sua produzione.

Panorama di Montalcino dalla Fortezza

tour sant'antimo

Abbazia di Sant’Antimo

L’Abbazia di Sant’Antimo, gemma del Romanico

Dopo la pausa alla cantina – o comunque dopo la pausa pranzo –, concluderemo l’itinerario raggiungendo la località di Castelnuovo dell’Abate, dove visiteremo la suggestiva Abbazia di Sant’Antimo.

Fondata secondo la tradizione da Carlo Magno – il quale, trovandosi qui di passaggio durante un viaggio verso Roma, volle erigerla come voto per essere scampato, assieme al suo esercito, ad un epidemia di malaria –, l’Abbazia è uno degli esempi più significativi di architettura romanica in Toscana; a caratterizzare questo complesso è la presenza di alcuni elementi nella costruzione – come ad esempio il deambulatorio interno – che sono stati attribuiti dagli studiosi ad un’influenza dell’architettura monastica cluniacensi.

Il mistero dello scultore proveniente dalla Francia

All’ingresso della chiesa abbaziale potremo già apprezzare le raffinate decorazioni scolpite sul portali, motivi floreali che, nello stile, richiamano dei modelli di origine francese.Quando saremo all’interno potrai contemplare la maestosità della navata centrale, con le sue belle colonne in pietra locale e il matroneo. Una delle cose più straordinarie dell’Abbazia – che l’ha resa anche particolarmente nota agli studiosi di arte medievale – è la presenza di un capitello con la raffigurazione di Daniele nella fossa dei leoni, un’opera attribuita al cosiddetto Maestro di Cabestany, scultore proveniente da una località con questo nome dei Pirenei francesi. Andremo a scoprire alcuni dei ‘misteri’ che rendono questo capitello qualcosa di unico, come il fatto che esso è uno dei pochissimi rilievi della chiesa ad avere una rappresentazione di figure umane, oppure che la sua anomala collocazione nella prima metà della chiesa. Cercheremo di vedere infine perché l’opera è attribuita ad uno scultore del pieno Medioevo, proveniente da una remota località dei Pirenei.

Nell’Abbazia di Sant’Antimo potrai ancora respirare l’atmosfera mistica di un tempo remoto, un tempo in cui le immagini scolpite nella pietra – come quelle che ancora si possono individuare sui muri del monastero – erano pregne di significati che oggi in parte ci sfuggono.

Il tour di Montalcino e Sant’Antimo ti porterà quindi a riscoprire simboli di un Medioevo lontano, simboli che ancora oggi continuano ad affascinare migliaia di visitatori.

Maestro di Cabestany

Maestro di Cabestany, Abbazia di Sant’Antimo

tour montalcino sant'antimo

Particolare della chiesa abbaziale di Sant’Antimo

Questo tour si può prenotare anche in combinazione con gli altri tour disponibili su Siena e Firenze, consultabili nel Menu. La sosta alla cantina s’intende solo come una proposta; non è compresa nel prezzo del tour poiché si tratta di un servizio esterno.

La guida non è un’agenzia turistica, per cui non può prenotare servizi esterni, ma solo fornire info ai clienti sui servizi esterni. Il costo del biglietto dei musei non è incluso nella tariffa del tour. Nel caso in cui non si voglia visitare i musei, il tour si può svolgere con un percorso alternativo. La guida non fornisce servizio di trasporto privato. 

Per i gruppi organizzati con bus turistico, ci sono punti di discesa e risalita dei passeggeri per ogni tappa (cliccare qui per visualizzare i punti sulla mappa). 

Per info sui biglietti dei musei, prenotazione del tour, o per avere il contatto di un driver autorizzato che fornisca il servizio privato di transfer, scrivere a:

info@guidaturistica-michelebusillo.com

  • EnglishEnglish
  • EspañolEspañol
  • ItalianoItaliano
  • A partire da 35 € a persona. 2 ore Scopri di più
    info@guidaturistica-michelebusillo.com

    Michele Busillo

    Guida turistica abilitata per il territorio di Siena e Firenze
    P.Iva: 05245900658
    Pec: michele.busillo@pec.it
    Cookie Policy
    Privacy Policy

    Contatti

    Per info su preventivi per i gruppi, o per personalizzare l’itinerario contattatemi a:
    Mail: info@guidaturistica-michelebusillo.com
    Mobile: +39 3332591526

    Chi sono

    Mi chiamo Michele Busillo e sono una guida turistica abilitata per le province di Firenze e Siena, in lingua italianaspagnola ed inglese. Vivo nel Chianti, a metà strada tra le città del Palio e la culla del Rinascimento. Amo far scoprire ai visitatori la bellezza di un territorio davvero unico.

    Copyright © 2018 by Guida Turistica Michele Busillo

    Michele BusilloGuida turistica abilitata per il territorio di Siena e FirenzeGuida Turistica in Toscana, abilitata per Siena e FirenzeTour di Firenze passeggiando per l’elegante centro storico della città.