Guida turistica di Firenze e di Siena

guida turistica firenze siena

Una guida turistica qualificata per Firenze e Siena

Mi chiamo Michele e sono una guida turistica ed escursionistica qualificata per le province di Firenze e Siena, in lingua italiana, spagnola e inglese.

Sono nato in un borgo della Provincia di Salerno chiamato Campagna, uno dei centri storici minori più interessanti dell’Italia meridionale. Il fatto di essere cresciuto in questa cittadina particolarmente ricca di storia e, soprattutto, aver avuto la fortuna di avere vicino dei nonni empatici che mi hanno trasmesso un profondo senso della salvaguardia delle tradizioni, ha fatto sì che avessi, sin dalla tenera età, una grande passione per la storia e per l’arte. Così come i miei amati nonni fecero con me, ho sentito presto il desiderio di voler trasmettere agli altri il mio entusiasmo nel guardare un quadro o nel raccontare la vicenda di un uomo o di una donna importante.

La mia formazione universitaria e il volontariato

Ho studiato Storia dell’arte prima presso l’Università di Salerno, poi presso l’Università di Siena; in quest’ultima mi sono laureato con una tesi sull’evoluzione dell’iconografia imperiale dall’età tardo-antica al Medioevo. Devo confessare che mi ha sempre molto affascinato la simbologia celata all’interno di un’opera, un’inclinazione la mia che condivido anche con i turisti che porto in visita, magari facendogli notare un dettaglio che si può scorgere nel dipinto di una galleria o nel capitello di una pieve e che molte volte aiuta a svelare una storia inedita, che ad un’occhiata superficiale sarebbe rimasta nascosta.

Prima di diventare guida professionale, ho svolto attività di volontariato come divulgatore culturale per le scolaresche che venivano in visita nel mio borgo natio. Ogni volta che queste arrivavano, la sfida che mi trovavo davanti – e che sempre volentieri ho accettato  era quella di destare la curiosità di ragazzi, come ben si sa, poco propensi a sorbirsi l’ennesima ‘lezione di storia’. Ecco perché ho sempre immaginato la visita guidata come un’esperienza interattiva con chi ho davanti, piuttosto che un’azione unilaterale.

Durante il mio primo percorso universitario a Salerno, un evento fu per me un’esperienza davvero folgorante: un viaggio di studi a Firenze. La possibilità che ebbi di vedere per la prima volta dal vivo quelle opere che avevo visto fino ad allora solo sui libri, mi restituì la dimensione reale dei capolavori e il contesto in cui queste erano state realizzate. Alla fine di quel viaggio, qualcosa mi diceva che Firenze l’avrei presto rincontrata.

guida turistica firenze siena

Visita guidata nella Galleria dell’Accademia, Firenze

guida turistica firenze siena

Visita guidata del centro storico di Firenze

Gli studi all’estero

Grazie al programma Erasmus, ho vissuto un anno in Spagna dove, presso l’Università di Salamanca, ho perfezionato la conoscenza della lingua spagnola. Finito il percorso a Salerno, sono arrivato a Siena per la laurea specialistica; definirei inebriante la sensazione che ho avuto di camminare ogni giorno tra le strade di questa meravigliosa città e poter ‘respirare la storia’. Grazie a un tirocinio presso la Fototeca Briganti, ho fatto un’esperienza significativa per la conoscenza delle opere d’arte, poiché la catalogazione mi ha permesso di approfondire la storia conservativa del meraviglioso patrimonio culturale presente in Toscana.

Infine, grazie a un soggiorno di studi a Bristol, in Inghilterra, ho migliorato la conoscenza della lingua inglese.

Una grande passione: i viaggi

Alla fine degli studi, ho deciso di non andare più via da questa terra meravigliosa, dove mi sono sentito calorosamente accolto sin dal primo giorno; ho deciso allora di conseguire l’abilitazione come guida prima a Siena, poi a Firenze, superando gli esami per le rispettive competenze territoriali. La preparazione degli esami è stata un’esperienza davvero intensa, ma alla fine sono riuscito a realizzare il mio sogno: diventare una guida turistica e far scoprire ai visitatori la bellezza della Toscana attraverso Firenze, la culla del Rinascimento, e Siena, con il suo incantevole centro storico e la sua campagna mozzafiato, ammirata dai visitatori di tutto il mondo.

Oggi vivo stabilmente nella campagna del Chianti, a metà strada tra le due città. Consapevole di essere fortunato nel vivere in un territorio magico, incontaminato e ricco di storia, quello che allo stesso tempo sento di avere è una grande responsabilità verso i turisti, persone che molte volte provengono dall’altra parte del mondo, e l’unica cosa che legittimamente desiderano, quando visitano la Toscana,  è di rilassarsi e vivere un’esperienza di qualità. Ecco perché ho sempre sentito la necessità di migliorare costantemente la mia preparazione.

I viaggi che nel tempo libero faccio soprattutto all’estero, hanno sempre come obbiettivo ampliare le mie conoscenze e, soprattutto, scoprire le abitudini e le tradizioni delle diverse culture, sapendo che questo può essere utile anche nel mio lavoro, quando incontro persone provenienti dai paesi da me visitati.

tour firenze

Tour al Duomo di Firenze

fontebranda

I prodotti tipici in una vetrina del centro storico di Siena

Le sfide della guida turistica oggi

Dopo alcuni anni dacché sono guida turistica di Firenze e Siena, vedo l’ambito della mia professione minacciato da una concorrenza via via più spietata, mossa da operatori turistici che, pur di accaparrarsi clienti a buon mercato, svendono i servizi di guida, trascurando di offrire al pubblico due requisiti per me fondamentali: la passione e la preparazione. Rispetto a questa recente tendenza – in cui molti, provenienti persino da altri ambiti lavorativi, si improvvisano guide perché cercano spudoratamente facili guadagni –, io ho deciso di andare controcorrente. Perseverando sulla strada dello studio e della specializzazione, rimango convito che sia sempre la qualità a fare la differenza, specialmente per il turista che non si accontenta di ‘sentirsi raccontare qualcosa’ ma vuole viverlo in prima persona, facendosi guidare nella scoperta di un luogo e delle sue peculiarità da chi si rivolge a lui con empatia e competenza.

 

Sempre un grande entusiasmo

L’entusiasmo che avevo quando, giovanissimo, facevo volontariato nel mio borgo natio, è lo stesso entusiasmo che ho oggi nel mostrare un bel dipinto, un paesaggio mozzafiato, oppure quando racconto la storia inaspettata che si cela dietro al nome curioso di una strada o di una piazza; nell’entusiasmo trovo la spinta a migliorarmi costantemente e a guardare la terra dove oggi vivo e lavoro con occhi sempre curiosi. Il grande Stephen Hawking diceva che bisogna essere curiosi per dare un senso a ciò che vediamo. La Toscana è per me una continua scoperta; essere qui guida è sicuramente impegnativo, ma per me non è affatto una fatica, semplicemente perché mi piace.

“Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita” 

diceva Confucio.

Quando sarai pronto per vivere un’esperienza autentica e indimenticabile, ti aspetto per il tuo viaggio alla scoperta della Toscana.

tour uffizi notturno

Un momento di un tour notturno alla Galleria degli Uffizi

Uno dei miei viaggi: la visita alla bellissima Trinity College Library di Dublino

Michele Busillo, Guida turistica qualificata di Firenze e SienaPer info sui tour consulta il Menu.

La guida non è un’agenzia turistica, motivo per cui non può prenotare servizi esterni (es, pranzi, degustazioni o transfer) ma solo fornire al cliente i contatti per i servizi esterni che gli possono interessare.

La guida non fornisce servizio di trasporto privato. 

Per info sui biglietti dei musei, prenotazione dei tour, per avere il contatto di un driver autorizzato che fornisca il servizio privato di transfer, se vuoi personalizzare il tuo itinerario – inserendo tappe che sono descritte in diversi tour che ti propongo –, oppure se vuoi visitare una località della Toscana di cui hai sentito parlare, ma che non trovi nei tour che ti propongo, scrivimi a:

info@guidaturistica-michelebusillo.com